La rassegna annuale d’arte moderna e contemporanea si svolgerà dall’8 all’11 novembre a Manarat Al Saadiyat e coinvolgerà 48 tra gallerie locali e internazionali.

Abu Dhabi, EAU, 2 agosto2017:Organizzata dall’Ente del Turismo e della Cultura di Abu Dhabi (TCA Abu Dhabi), la rassegna Abu Dhabi Art ritornerà a novembre e coinvolgerà 48 gallerie da 18 differenti Paesi, proponendo i lavori di numerosi artisti affermati ed emergenti provenienti da tutto il mondo.


LEGGI ANCHE : Nasce a Città del Capo e parla tedesco il Tate Modern dell’arte africana


Dall’8 all’11novembre, l’evento vedrà la collaborazione di gallerie dall’Europa, Asia, Nord America e Medio Oriente, con l’introduzione di una nuova sezione curata da Omar Kholeif, dal titolo Focus: Beyond Territory.

Gallerie affermate ed emergenti proporranno ai visitatori una selezione eccezionale di lavori del panorama artistico moderno e contemporaneo. Tra quelle che ritorneranno ad Abu Dhabi, ricordiamo Agial Art Gallery (Beirut), Cuadro Fine Art Gallery (Dubai), Kamel Mennour (Paridi, Londra) Galerie George-Philippe &NathalieVallois (Parigi), GalerieThaddaeusRopac (Parigi, Londra, SalIsburgo), GALLERIA CONTINUA (San Gimignano, LesMoulins, Beijing, Havana), Leila Heller Gallery (Dubai, New York), eLisson Gallery (Londra, New York).

Abu Dhabi Art ha introdotto una nuova categoria per il 2017, Solo Projects, per incoraggiare le gallerie a proporre delle personali di singoli artisti. Tra le partecipanti alla nuova sezione, Sabrina Amrani Gallery con una presentazione di lavori recenti di ChantAvedissian, mentre la Meem Gallery proporrà un singolo, monumentale lavoro di Dia Azzawi.

Per la sua nona edizione, Abu Dhabi Art esplorerà paesaggi formali, sociali ed economici attraverso Focus: Beyond Territory. Curata da Omar Kholeif, Manilow, Senior Curator eDirector of Global Initiatives al Museum of Contemporary Art di Chicago, la nuova sezione introdurrà per la prima volta in Medio Oriente un gruppo di artisti intergenerazionali e i maggiori progetti di gallerie affermate ed emergenti. Tra le sette partecipanti al progetto,GALERIST (Istanbul), Gallery Isabelle van denEynde (Dubai), In Situ – FabienneLeclerc (Parigi), JhaveriContemporary (Mumbai), Marian Goodman Gallery (New York, Parigi, Londra), SprüthMager (Londra, Berlino, Los Angeles) e The Third Line Gallery (Dubai), mentre la Sean Kelly Gallery (New York) parteciperà in entrambe le sezioni, moderna e contemporanea. Gli artisti Iftikhar Dadi eNaliniMalani (JhaveriContemporary); JoanaHadjithomas and Khalil Joreige (In Situ – FabienneLeclerc), Giuseppe Penone (Marian Goodman Gallery), Otto Piene (SprüthMagers), Hassan Sharif (Isabelle van denEynde), ShahziaSikander (Sean Kelly Gallery) eHayvKahraman (The Third Line) saranno presentati attraverso delle personali nell’ambito di Solo Projects.

Commentando la line-up dell’evento, Dyala Nusseibeh, Director di Abu Dhabi Art, ha dichiarato: “L’edizione di quest’anno mira ad accreditare Abu Dhabi Art come un evento in grado di coinvolgere gallerie da tutto il mondo, artisti internazionalmente noti e talenti emergenti. Siamo felici di dare il benvenuto ai nuovi espositori, così come a quelli che ritornano ad Abu Dhabi avendo preso parte alle passate edizioni. Mentre Abu Dhabi Art si sviluppa e si espande, continua a offrire una piattaforma dalla quale si muove un dialogo artistico e culturale che testimonia l’evoluzione della scena artistica dell’Emirato e degli EAU.

In aggiunta al programma espositivo, Abu Dhabi Art 2017 offrirà una serie di stimolanti dibattiti sulle narrazioni artistiche locali e globali, ideati da Munira Al Sayegh. L’evento offrirà ai visitatori e ai collezionisti l’opportunità di assistere a performance di arte contemporanea attraverso la quinta edizione di Durub Al-Tawaya, il programma di arti performative curato da Tarek Abou El-Fetouh. FabriceBousteaupresenterà nuovamente la rassegna Street Art, mentre la nuova curatrice di quest’anno Maya Allison, presenterà un’esposizione che tratteggerà le connessioni tra gli artisti affermati degli EAU e i loro omologhi internazionali. I curatori e artisti MohammedKazeme Cristiana de Marchipresenteranno la sezione Beyond: Emerging Artists, mentreAbu Dhabi Art ha commissionato ad altri tre artisti di creare lavori ispirati ad Abu Dhabi e Al Ain.

La lista completa delle gallerie partecipanti all’edizione 2017 di Abu Dhabi Art è consultabile qui: www.abudhabiart.ae/en/galleries.

Per maggiori informazioni su Abu Dhabi Art: www.abudhabiart.ae/en

***

About Abu Dhabi Tourism & Culture Authority

Abu Dhabi Tourism & Culture Authority (TCA Abu Dhabi) conserva e promuove il patrimonio e la cultura dell’Emirato di Abu Dhabi ponendoli al centro dello sviluppo di una destinazione di livello, sostenibile e distintiva, che arricchisce la vita di visitatori e residenti. L'autorità gestisce il profilo turistico dell'Emirato e commercializza la destinazione a livello internazionale attraverso una vasta gamma di attività volte ad attirare visitatori e investitori. Le sue politiche, piani e programmi sono relativi alla conservazione del patrimonio e della cultura, compresi la protezione di siti archeologici e storici e lo sviluppo di musei, tra cui il Louvre Abu Dhabi, lo Zayed National Museum e il Guggenheim Abu Dhabi. L'autorità sostiene le attività intellettuali e artistiche e gli eventi culturali per far crescere il ricco patrimonio culturale e l'onore dell'Emirato. Un ruolo chiave dell’autorità è di creare sinergia nello sviluppo della destinazione attraverso uno stretto coordinamento con la sua ampia base di stakeholder.  visitabudhabi.ae

Abu Dhabi Tourism & Culture Authority - Italy
Valentina Zona, PR Account Executive  +39 348 8230715
Dora Paradies, Country Manager  +39 345 8754964 

presso Weber Shandwick - Via Vigevano 18 - 20144 Milano
T.+39 02 57378315             E. italy@tcaabudhabi.ae
W. www.visitabudhabi.ae/it   www.abudhabievents.ae
@VisitAbuDhabi
#InAbuDhabi

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE