Ogni tentativo di collaborazione e cooperazione deve necessariamente partire dal raggiungimento di una comune base linguistica, risorsa primaria di ogni processo comunicativo. E da questo punto di vista, la diffusione e l’uso delle lingua italiana nelle università della Serbia e del Montenegro è senz’altro un esempio brillante. E il percorso di diffusione della lingua italiana in queste zone si snoda parallelamente e con successo nelle istituzioni scolastiche ein quelle universitarie.


LEGGI ANCHE : Aleksandar Vučić, il Willy Brandt dei Balcani che dice addio al Kosovo


 

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE