“Buona fortuna!” sono state le ultime parole del presidente uscente consegnando l’Eliseo a Emmanuel Macron – e al neopresidente occorrerà della fortuna per ricomporre una Francia che si presenta frammentata e disorientata sul processo storico che l’ha portata fin qui e su chi sono oggi i francesi.


LEGGI ANCHE : Il Cile seppellirà nelle urne la svolta progressista di Bachelet?


Il voto ha rivelato con chiarezza le faglie sociali che attraversano l’elettorato. Riassumendo, un gruppo ha votato convinto che il futuro sarà migliore ed è composto prevalentemente da donne, giovani attivi, professionisti e quadri intermedi, ha fatto studi superiori e vive nelle medie-grandi città. È quello che ha votato per En Marche!

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.