ECONOMIA

Maduro lancia petro, la prima criptomoneta emessa da uno Stato

Inizia domani la pre-vendita di petro, che sarà garantito dal petrolio dell’Orinoco. Caracas coltiva grandi ambizioni ma «capovolge le regole di base delle criptovalute», dice il fondatore di Bitcoin Venezuela. Petro è più un rischioso titolo di Stato, minacciato anche dai black-out
Fabio Bozzato • Lunedì, 19 Febbraio 2018 09:01
 

Il Giappone ora è il paradiso dei bitcoin, e lo sanno anche i ladri

58 miliardi di yen, circa 430 milioni di euro. È l’entità del più grande furto di criptovalute della storia, avvenuto in Giappone. Ma Tokyo al momento non pone restrizioni. E il giro di vite annunciato a Seul e Pechino devia i flussi dei bitcoin verso il rifugio giapponese
Marco Zappa • Lunedì, 29 Gennaio 2018 13:06
 

Cento economisti in campo per salvare il Venezuela dalla fame

Dopo la stagione delle proteste politiche, è iniziata quella degli assalti ai forni. E mentre il popolo invoca un miracolo, cento economisti venezuelani inviano a Maduro una lettera aperta con tutte le misure da adottare per uscire dalla crisi. Due di loro ci spiegano quali sono
Fabio Bozzato • Venerdì, 19 Gennaio 2018 13:37
 

Bitcoin e altre criptovalute: un fallimento assicurato

Da un’attenta analisi del loro utilizzo e dei problemi ad esso connessi si evince che la regolamentazione e la tassazione finiranno per sbaragliare queste monete di conio privato. Ed è un bene.
Erik F. Nielsen • Sabato, 30 Dicembre 2017 15:50
 

Sarà la rivoluzione del Fintech a guidare la ripresa in Africa nel 2018

Il continente l’anno prossimo tornerà a crescere - assicurano gli analisti - trainato dai due pesi massimi Nigeria e Sudafrica e dal boom di alcuni settori. Tra tutti, colpisce il ruolo determinante della finanza tecnologica, che già oggi vede l’Africa all’avanguardia
Marco Cochi • Venerdì, 22 Dicembre 2017 09:21
 

Ma davvero dobbiamo andare in Islanda per colmare il gender gap?

Sono molti i passi che si devono ancora compiere per raggiungere la parità di genere. Ma alcuni Paesi ce l'hanno quasi fatta e possono indicare la strada giusta da percorrere
Flaminia Pudis • Venerdì, 17 Novembre 2017 07:31
 

Così un anno senza contante ha sconvolto l'India

Esattamente un anno fa Modi annunciava la demonetizzazione del Paese facendo sparire dal mercato l'86% delle banconote. Per l'opposizione è il black day, l'inizio del disastro e del credit crunch. Per il governo il sogno della cashless economy è sempre più vicino
Matteo Miavaldi • Mercoledì, 08 Novembre 2017 09:00
 

Fare affari in India è sempre più facile, dice la Banca Mondiale

Grande balzo in avanti dell'India nella classifica dei Paesi dov’è più facile fare impresa. Modi celebra il successo e punta a sradicare la povertà entro il 2022. Ma i parametri usati sono lontani dalla vita di un indiano medio. E le esportazioni continuano a diminuire  
Matteo Miavaldi • Lunedì, 06 Novembre 2017 12:17
 

L’Economia è morta, viva l’Economia!

Ci sono quelli che non hanno mai superato la crisi del 2008. E hanno aperto nuovi spazi per il pensiero economico critico. Cronaca di una conferenza dov’è andata in scena la morte e la rinascita di una disciplina (che ora include sociologia, medicina, psicologia, filosofia…)
Eugenio Dacrema • Domenica, 05 Novembre 2017 09:00
 

La nomina di Powell alla Fed è una pesante sconfitta per Trump

Per la successione a Yellen prevale la linea moderata del segretario al Tesoro Mnuchin. Scartati i falchi, la banca viene affidata a un uomo pragmatico, capace di creare consenso. Toccherà a lui portare gli Usa verso la nuova normalità monetaria. E sgonfiare la bolla hi-tech
Fabrizio Goria • Venerdì, 03 Novembre 2017 10:36
 

L'economia rallenta, fuoco amico contro il governo Modi

La scorsa settimana le polemiche circa la deludente performance economica dell'India hanno registrato un aumento di decibel inusuale, complici le bordate che l'amministrazione Modi ora riceve anche dalle fila del proprio partito.
Matteo Miavaldi • Lunedì, 02 Ottobre 2017 11:26
 

Di cosa campa la Corea del Nord?

Sottoposta a sanzioni fin dal 2006, la Corea del Nord quest'anno ha continuato a effettuare test missilistici. Ma nel 2016 il suo Pil, nonostante le decisioni dell'Onu, è cresciuto di oltre il 3%. Perché a Pyongyang conoscono molto bene la mossa Kansas City.
Simone Pieranni • Giovedì, 21 Settembre 2017 11:53
 

Così l’Europa di Visegrad prova a riscrivere i patti con i capitali dell’Ovest

Da Budapest a Varsavia, la rivendicazione della sovranità passa dall’economia, a colpi di nuove tasse e riacquisizioni. Ma il patriottismo economico è un gioco non privo di rischi. Perché il legame creato dopo l’89 con i gruppi stranieri è difficile da sciogliere. 
Matteo Tacconi • Lunedì, 18 Settembre 2017 09:26
 

Una vita da precario a Teheran

In Iran i figli della rivoluzione hanno lavori temporanei che non consentono l’indipendenza economica. In attesa che Rouhani mantenga la promessa fatta in campagna elettorale la classe media vive sospesa.
Stella Morgana • Giovedì, 14 Settembre 2017 11:37
 

Anatomia di un'idea. Il modello occidentale. Intervista a Bill Emmott

«L'Occidente non dovrebbe mai dimenticare che il suo successo è molto recente – in realtà, su basi più diffuse, solo dal 1945 – e ha trovato fondamento in un equilibrio armonioso tra l'apertura, che apporta nuove idee e progresso scientifico, e l'uguaglianza, che mantiene la coesione sociale facendo in modo che ogni cittadino adulto sia consapevole di partecipare a pieno titolo al progresso generale e avere voce nei processi decisionali e nelle assunzioni di responsabilità».
Orlando Trinchi • Domenica, 03 Settembre 2017 10:45
 

Fra luci ed ombre, il Microcredito può sconfiggere la povertà?

Afua, una donna corpulenta dalla sonora risata, sta discutendo con Eden. Lei è leader di uno dei tanti gruppi di donne che hanno chiesto un prestito, e lui, uno dei funzionari dell’ente di microcredito. I pagamenti settimanali sono in regola, nonostante la stagione delle piogge abbia rallentato i piccoli business qua ad Accra, in Ghana.
Enrico Genovese • Venerdì, 25 Agosto 2017 09:59
 

Produttività ed efficienza, il futuro è nello smart working

L’avvento delle nuove tecnologie digitali e il ricambio generazionale stanno inevitabilmente trasformando il modo di comunicare e collaborare all’interno dell’ambiente lavorativo. I Millennials stanno subentrando ai Baby Boomers, portando una cultura innovativa nel mondo professionale: focalizzarsi sull’integrazione intelligente fra lavoro e vita privata, e quindi sulla ricerca di una flessibilità tale da permettere di essere produttivi ovunque, in ogni momento, con qualsiasi dispositivo.
Luigi Falasconi • Mercoledì, 09 Agosto 2017 10:33
 

Banche e tecnologie avanzate, un rapporto complesso

Lo scorso 12 luglio durante l’assemblea dell’Abi, insieme ai soliti problemi di cui sentiamo parlare quotidianamente sulla situazione e le prospettive delle banche italiane, con annessi provvedimenti presi o da mettere in atto, si è discusso dell’importanza degli investimenti nelle tecnologie avanzate.
Luigi Falasconi • Giovedì, 27 Luglio 2017 11:57