EVENTI

Erwin Wurm e la catarsi della materia. Sculture performative al Belvedere di Vienna

Un secolo di vita da re, quella che popolò le sale del Belvedere di Vienna, palazzo barocco realizzato da Johann Lucas von Hildebrandt per il Principe Eugenio di Savoia, che lo designò sua residenza estiva dalla fine del XVII secolo. In seguito, divenne alloggio permanente della collezione d’arte imperiale, ed è da oltre due secoli e mezzo che le sue sale concorrono in fascino con le opere dipinte, ma solo dagli inizi del Novecento un occhio di riguardo è stato rivolto alle collezioni moderne e contemporanee. Senza dimenticare il prestigio nazionale, come testimonia l’esposizione in calendario fino a settembre, dedicata ad una gloria locale, l’artista Erwin Wurm, e comprensiva di cinquantaquattro opere, molte delle quali risultano inedite per il grande pubblico e pensate proprio per gli spazi espositivi del Belvedere.
Benedetta Bodo di Albaretto • Sabato, 15 Luglio 2017 09:30
 

Un microcosmo di gommapiuma. L’arte sensoriale di Piero Gilardi in mostra all’Accademia di Belle Arti di Carrara

Laddove normalmente proliferano gessi, marmi e sculture classiche di vario genere, da ieri fioriscono distese organiche, frutto di una natura vivace, colorata, morbida. Parliamo dell’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, che ospiterà per tutto il periodo estivo un grande protagonista - specialmente quest’anno, indiscutibilmente il suo anno - del panorama artistico nazionale ed internazionale.
Benedetta Bodo di Albaretto • Sabato, 08 Luglio 2017 10:53
 

La nuova Europa. Dibattito con Enrico Letta

Domani, giovedì 6 luglio alle 15.30,  presso l'Università LUMSA si terrà un dibattito dal titolo "La nuova Europa", con la partecipazione di Enrico Letta e la moderazione di Monica Maggioni.
redazione • Mercoledì, 05 Luglio 2017 13:04
 

Eastwest - Il nuovo numero

Dal 1 luglio in edicola, libreria e in digitale, il nuovo Eastwest.
redazione • Venerdì, 30 Giugno 2017 15:20
 

L’arte di raccontare la vita e le emozioni in silenzio. Marisa Merz in mostra all’ Hammer Museum, Los Angeles

Non è detto che le grandi donne siano sempre dietro i propri grandi uomini, a volte sono al loro fianco e condividono con loro la scena e – in questo caso – l’ispirazione e l’incredibile creatività. Parliamo di Marisa Merz, unica donna ammessa nel circuito dell’Arte Povera, protagonista silenziosa e schiva della scena artistica italiana da oltre cinquant’anni nonché moglie del compianto Mario, il papà degli igloo e delle infinite serie di Fibonacci.  
Benedetta Bodo di Albaretto • Domenica, 11 Giugno 2017 10:38
 

L’arte delle sagome dai contrasti netti. Ellsworth Kelly in mostra alla Tate di Liverpool

A quasi due anni dalla sua scomparsa, la Tate di Liverpool ha voluto rendere omaggio al papà della Hard Edge Painting, letteralmente la "pittura a contrasti netti", meglio conosciuta come Espressionismo astratto o Minimalismo, mostrando al pubblico la propria collezione di opere dell’artista, ben undici pezzi tra dipinti e stampe.
Benedetta Bodo di Albaretto • Sabato, 27 Maggio 2017 09:45
 

Emma Bonino insignita del premio ISPI 2017

È stato assegnato a Emma Bonino - commissario europeo dal 1995 al 1999, Ministro del commercio internazionale e delle politiche europee dal 2006 al 2008 e Ministro degli affari esteri dal 2013 al 2014 -  il Premio ISPI 2017, destinato a personalità che hanno contribuito a rafforzare l’immagine dell’Italia nel mondo e istituito in ricordo dell’Ambasciatore Boris Biancheri, Presidente dell’ISPI dal 1997 al 2011.
redazione • Martedì, 09 Maggio 2017 16:05
 

Eastwest - Il nuovo numero

Dal 2 maggio in edicola, libreria, e in digitale, il nuovo Eastwest
redazione • Sabato, 29 Aprile 2017 00:44
 

Sabato 29 aprile Eastwest al MARTE di Cava de' Tirreni

Sabato 29 aprile, alle ore 18.30-20 al MARTE / Mediateca Arte Eventi (C.so Umberto I,137 - Cava de' Tirreni, Salerno) si terrà l'incontro "L'anno elettorale europeo: come e dove saremo dopo le politiche in Francia, Germania e Italia". 
redazione • Giovedì, 27 Aprile 2017 15:12
 

Il mercato unico digitale

Le tecnologie digitali e Internet hanno trasformato il mondo in cui viviamo, rivoluzionando le identità dei cittadini e le strategie degli imprenditori.
redazione • Mercoledì, 26 Aprile 2017 12:40
 

L’arte di mettersi in comunicazione. Marina Abramović in mostra al Moderna Museet di Stoccolma

La mostra The Cleaner è la prima grande retrospettiva europea dedicata da un grande contenitore e promotore di arte contemporanea – il Moderna Museet di Stoccolma - all’icona dell’arte performativa, colei che si è autodefinita “Grandmother of performance art” e come tale, in effetti, è conosciuta in tutto il mondo.
Benedetta Bodo di Albaretto • Sabato, 22 Aprile 2017 10:45
 

Come ebbe inizio l’arte moderna. Manet e la Parigi impressionista in mostra a Palazzo Reale, Milano

Impossibile non varcare la soglia del piano nobile di Palazzo Reale, fino al 2 luglio quasi interamente dedicato a Édouard Manet e alla Parigi moderna, e non pensare che questa mostra avrebbe dovuto essere a Torino, la mia città. Un’occasione per fortuna non andata perduta, un percorso pensato per raccontare attraverso un centinaio di opere – quasi tutte provenienti dal Musée d’Orsay - un’epoca d’oro dietro cui si celano grandi conquiste e altrettante fatiche e rinunce.  
Benedetta Bodo di Albaretto • Sabato, 15 Aprile 2017 09:36
 

Investire a New York, presentata a Milano la Artis Real Estate & Consulting

A Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana, è stata presentata la Artis Real Estate & Consulting, società specializzata in consulenza immobiliare sul mercato di New York.
redazione • Venerdì, 14 Aprile 2017 13:21
 

Dibattito a Washington - What Role for Europe in Trump Era

redazione • Martedì, 11 Aprile 2017 12:24
 

Noi siamo scultura. L’arte catartica di Emmanuel Saulnier al Palais de Tokyo di Parigi

Il Palais de Tokyo deve le sue origini all'esposizione universale parigina del 1937, un’occasione unica ad inizio secolo per impressionare e meravigliare un pubblico internazionale, il vero motivo per cui ad un primo impatto visivo si mostra, con il suo famoso colonnato, così grandioso e imponente. L’apparenza inganna, poiché varcata la soglia del Palais quello che accoglie artisti e pubblico sono effettivamente 20.000 mq espositivi di sperimentazione alternativa – che ne fanno il centro contemporaneo più grande d’Europa – ma si tratta di spazi nient’affatto pomposi e orgogliosamente popolati dalla collezione permanente dell’École de Paris, ma non solo. Il dinamismo delle mostre temporanee ospitate periodicamente dal Palais de Tokyo, la creatività e l’innovazione mostrati dal 2002 – cioè da quando è ufficialmente rinato come centro culturale e di creazione del contemporaneo - lo hanno eletto a punto di riferimento nell’ambiente artistico, incoraggiando la nascita di spazi simili anche al di fuori dei confini francesi.
Benedetta Bodo di Albaretto • Sabato, 08 Aprile 2017 10:07
 

Extinct in the Wild alla Fondazione Prada

“Oggi la Terra è modellata da una specie, per una specie. Il corso dei fiumi, le precipitazioni piovose e la composizione dell'atmosfera sono stati ri-plasmati dalla mano umana.” Con questa frase si apre la descrizione che Michael Wang fa della propria mostra “Extinct in the Wild”: una collezione di habitat artificiali che espongono varie specie di flora e fauna non più esistenti oltre i limiti della natura antropizzata.
Maria Luisa Palumbo • Giovedì, 06 Aprile 2017 10:14
 

Fake? Il falso in mostra al museo d’arte di Tel Aviv

Quanto ci fermiamo a osservare, davvero, le opere esposte nelle mostre che visitiamo? Secondo un esperimento condotto al Metropolitan Museum of Art di New York, ognuno di noi riserva circa una trentina di secondi all’effettiva osservazione delle opere, e in questa manciata di momenti rientra anche il tempo dedicato all’approfondimento per mezzo di didascalie o audioguide. In pratica, dedichiamo un’occhiata di sfuggita a ciò che ci sta di fronte.
Benedetta Bodo di Albaretto • Sabato, 25 Marzo 2017 10:36
 

L'emozione dei colori nell'arte al Castello di Rivoli e alla Galleria d’Arte moderna e Contemporanea di Torino

Da pochi giorni Torino ha aperto le porte di due delle maggiori istituzioni museali cittadine ad un’invasione di colore proveniente dai quattro angoli del globo.
Benedetta Bodo di Albaretto • Sabato, 18 Marzo 2017 10:12