Illustrazione con banconote di dollari ed euro. REUTERS/Dado Ruvic/Illustration
Illustrazione con banconote di dollari ed euro. REUTERS/Dado Ruvic/Illustration

Qualche mese fa scrivevo sulle nostre pagine osservando come la spesa media dei Millennials sia nettamente inferiore rispetto a quella delle precedenti generazioni. Tra le numerose ragioni addotte per giustificare il radicale cambiamento di preferenze ed abitudini, riprendo qui quella relativa ai tempi che stiamo vivendo: cresciuti durante la Crisi, tendiamo ad essere più avversi al debito ed abbiamo accesso a meno soldi se confrontati con i Baby Boomers.


LEGGI ANCHE : Periscopio, le notizie dal mondo nella settimana dal 10 al 17 luglio 2017


Secondo un’indagine fornita da Bankrate.com, dopo quasi un decennio, gli americani si sono finalmente resi conto di quanto sia importante risparmiare in tempi di crisi.

Un sondaggio condotto dalla Princeton Survey Research Associates International comprendente 1.003 americani, ha mostrato sconvolgenti abitudini di risparmio tra i Millennials, in particolare i più giovani: il 30% degli americani fra i 18 e i 26 anni hanno accumulato abbastanza per coprire le spese da tre a cinque mesi, cosa che li distingue in maniera forte dalle generazioni precedenti. Come ci si aspetterebbe, per i Baby Boomers di età superiore ai 63 anni più alta è la probabilità di avere almeno sei mesi di spese salvate, mentre soltanto il 17% di loro ha riferito di non avere niente da mettere da parte per un'emergenza. Nel frattempo, quasi un terzo della Generation X non sta facendo un granché: circa il 28% dice di avere qualche risparmio, ma non basta per pagare tre mesi di spese normali.

Operando un confronto con i nostri genitori però, sembra opportuno osservare che i lavoratori più giovani non hanno visto i loro risparmi sperperati da lunghi periodi di disoccupazione, una realtà con cui molti americani, prevalentemente cinquantenni, hanno combattuto. All’interno di quest’ultimo gruppo tuttavia, c’è una netta separazione quando si tratta di risparmio di emergenza: il 32% non ha niente da mettere da parte, mentre la stessa percentuale dice di avere abbastanza per coprire almeno sei mesi.

In America, il risparmio personale come percentuale del reddito disponibile, ci racconta una storia più complessa. Se da una parte, il tasso si è rivelato ben al di sopra dei suoi livelli del 2007, dall’altra il debito sui bilanci delle famiglie sta crescendo notevolmente. Secondo Greg McBride, chief financial analyst di Bankrate.com, si tratta di un cerchio quasi chiuso: diversi anni fa, la gente ha cominciato a sentirsi meglio rispetto al proprio livello di debito, ma negli ultimi 12-18 mesi il carico ha cominciato a crescere e ora il livello di comfort che gli americani hanno con il loro debito non è così sentito.

Sorge quindi la necessità di fare delle accortezze e migliorare le proprie abitudini di risparmio e soprattutto di investimento. Secondo McKinsey & Co, i Millennials dovrebbero lavorare 7 anni in più rispetto ai loro genitori oppure risparmiare 2 volte tanto per godere di una stessa pensione. Questo perché gli investimenti in stocks e bonds di USA e Europa non hanno prospettive di crescita felici. 

Tuttavia, se cominciassimo a mettere da parte i nostri soldi con più regolarità e ad investire cautamente utilizzando un approccio “globale”, le cose potrebbero senza dubbio migliorare. In questo  senso, la nostra generazione ha la fortuna di avere molte più possibilità: se fino a qualche hanno fa si era soliti investire soltanto nei paesi più industrializzati, oggi abbiamo la possibilità di scommettere su scala mondiale puntando, per esempio, sulle economie in via di sviluppo o altre nazioni in rapida crescita. E tutto ciò è di fondamentale importanza, non solo per il fatto che possiamo diversificare sempre di più il nostro “paniere”, ma anche perché gli investimenti al di fuori US e UE sembrano essere molto più rivolti ad una crescita duratura nel tempo.

The biggest barrier to saving is not being in the habit of saving: d’altronde, chi non ha mai sentito la favola della Cicala e la Formica?

@Fala_luigissi96

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE