spot_img

Cina e Stati Uniti, il gas canale per il miglioramento delle relazioni?


China National Offshore Oil Corporation acquisterà Gnl dalla statunitense Venture Global LNG: è il settimo accordo tra aziende Usa e cinesi da ottobre

Matteo Meloni Matteo Meloni
Giornalista, è membro del comitato editoriale di eastwest. Si occupa di geopolitica di Medio Oriente e Nord Africa, Stati Uniti, rapporti tra Paesi Nato, di organizzazioni internazionali. Già Addetto Stampa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha lavorato come Digital Communication Adviser alla Rappresentanza Italiana presso le Nazioni Unite a New York.

China National Offshore Oil Corporation acquisterà Gnl dalla statunitense Venture Global LNG: è il settimo accordo tra aziende Usa e cinesi da ottobre

Il rapporto complicato tra Cina e Stati Uniti è spesso enfatizzato come scontro frontale su ogni singolo settore, ma in realtà i canali di comunicazione sull’asse Washington-Pechino sono aperti e vivissimi. L’ennesima dimostrazione arriva dall’accordo sottoscritto tra l’azienda Venture Global LNG e China National Offshore Oil Corporation, CNOOC, che vedrà gli statunitensi vendere per i prossimi 20 anni gas naturale liquefatto, Gnl, alla compagnia di proprietà del Governo del Partito comunista.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Nato, un ruolo per l’Italia

Climate change: le diverse policy ambientali