spot_img

Afghanistan: i Talebani avanzano verso l’Iran


La situazione nel Paese è grave e il Governo rischia il collasso; le forze armate, da sole, non sembrano essere in grado di contrastare i guerriglieri. E gli Stati Uniti non sono gli unici a preoccuparsi del rischio terrorismo

La situazione nel Paese è grave e il Governo rischia il collasso; le forze armate, da sole, non sembrano essere in grado di contrastare i guerriglieri. E gli Stati Uniti non sono gli unici a preoccuparsi del rischio terrorismo

Ieri una delegazione dei Talebani in visita a Mosca ha dichiarato che il gruppo è arrivato a controllare più dell’85% del territorio dell’Afghanistan. Se anche non si volesse dare credito all’annuncio dei guerriglieri islamisti – effettivamente difficile da verificare –, sempre ieri le autorità afghane hanno fatto sapere di non avere più il controllo sul valico frontaliero di Islam Qala, al confine con l’Iran, nel nord-ovest del Paese. È una perdita enorme: Islam Qala è uno dei principali corridoi commerciali tra l’Afghanistan e l’Iran e garantisce al debole Governo di Kabul ricavi mensili per circa 20 milioni di dollari.

L’offensiva dei talebani nel nord dell’Afghanistan

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

COP 28: Green New Deal for Future

Grecia: i diritti civili vincono contro la scomunica

Israele/Palestina: la guerra del gas

Mezzo mondo va al voto nel 2024: ma come e per fare cosa?

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo