EGITTO

egitto?start=20
SUPERFICIE1.001.450 kmq
PIL195.693 milioni di € (2013)
POPOLAZIONE183.570.000
INFLAZIONE9,1% (2014)
ETA' MEDIA25 anni

Egitto, economia in stallo nonostante le promesse di Al Sisi

In un editoriale uscito ad agosto l’Economist ha usato la clava contro Al Sisi: più repressivo di Hosni Mubarak, più incompetente di Mohammed Morsi, così è stato definito il regime del presidente egiziano, che nell’estate 2013 ha defenestrato il governo islamista. Al Sisi resta in sella solo grazie all’iniezione, politicamente interessata, di petrodollari, da parte delle monarchie sunnite del Golfo.
Davide Vannucci • Martedì, 06 Settembre 2016 11:15
 

Al G20 in Cina l'ospite d'onore sarà l'Egitto del golpista al Sisi

Il 4 e 5 settembre ad Hangzhou in Cina comincerà il G20. Sarà un'occasione tanto per la Cina quanto per molti leader che approfitteranno dell'occasione per incontri bilaterali, come Erdogan e Obama. Ci saranno anche due ospiti dei “paesi in via di sviluppo”: Egitto e Kazhakistan. In particolare proprio rispetto al Cairo c'è grande attenzione da parte di Pechino per importanti investimenti in infrastrutture.
Simone Pieranni • Giovedì, 01 Settembre 2016 10:00
 

Il Papa e l'Imam: quello che resta dopo l'incontro

L’incontro c’è stato. E già questo è un fatto storico, perchè l’immagine dell’abbraccio tra papa Francesco e Ahmad al-Tayyeb, Grande Imam della moschea Al Azhar del Cairo, trasmette un messaggio potente di riconciliazione e di dialogo. Soprattutto se si tiene conto dell’occasione e dei modi in cui era maturata una brusca frenata nei rapporti, quando, nel 2011, papa Benedetto XVI aveva definito “un vile gesto di morte che offende l’umanità intera” la strage compiuta in una chiesa copta, la notte di Capodanno, da uno dei tanti gruppi dell’estremismo islamico legati ad Al Qaeda.
Fulvio Scaglione • Mercoledì, 25 Maggio 2016 10:50
 

In Libia l’Egitto di Al Sisi rema contro il governo di Sarraj. E Parigi sta col Cairo?

Dopo mesi di stallo, nelle ultime settimane la situazione in Libia si è evoluta rapidamente. Il premier designato dalle Nazioni Unite – al termine di uno sfiancante negoziato tra fazioni e milizie legate ai due parlamenti rivali di Tripoli e Tobruk, fortemente “stimolate” dalle diplomazie internazionali, e culminato dopo diciotto mesi con l’accordo firmato il 17 dicembre in Marocco – Feyez el-Sarraj è sbarcato a Tripoli il 30 marzo.
Tommaso Canetta • Venerdì, 15 Aprile 2016 10:04
 

Grand Ethiopian Renaissance Dam: la diga della discordia tra Etiopia, Egitto e Sudan

170 metri di altezza e 1,8 chilometri di larghezza: queste le misure della Grand Ethiopian Renaissance Dam, diga in costruzione sul Nilo Azzurro (apertura prevista nel 2017) simbolo della rinascita etiope e pomo della discordia tra Addis Abeba, Il Cairo e Khartoum. Nonostante una netta opposizione egiziana e sudanese al progetto abbia ceduto il passo a toni più concilianti, la preoccupazione per l'accesso futuro alle acque del grande fiume è palpabile, soprattutto all'ombra delle piramidi.
Alessandro Balduzzi • Mercoledì, 30 Marzo 2016 10:24
 

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA