spot_img

Aiuti allo sviluppo: il dilemma del buon samaritano


Non è la prima volta e non sarà nemmeno l’ultima che uno studio certifica che le nazioni più ricche del mondo non hanno mantenuto le promesse relative agli aiuti allo sviluppo (Aps). In quest’occasione a segnalarlo è One, organizzazione non-profit che lotta contro la povertà estrema, che nel suo dettagliato report annuale relativo all’erogazione di aiuti pubblici, relaziona su come nel 2013 solo un terzo del denaro promesso sia andato ai Paesi più poveri.

Non è la prima volta e non sarà nemmeno l’ultima che uno studio certifica che le nazioni più ricche del mondo non hanno mantenuto le promesse relative agli aiuti allo sviluppo (Aps). In quest’occasione a segnalarlo è One, organizzazione non-profit che lotta contro la povertà estrema, che nel suo dettagliato report annuale relativo all’erogazione di aiuti pubblici, relaziona su come nel 2013 solo un terzo del denaro promesso sia andato ai Paesi più poveri.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione