spot_img

Alla corte di Zar Putin


Mickey Rourke, Gerard Depardieu, Steven Seagal, Al Bano Carrisi. Sono sempre di più le star occidentali che scelgono la corte di Putin. Si fanno ritrarre alle feste, indossano magliette con la sua foto, vanno con lui allo stadio, suonano e cantano per lui. E lo difendono a spada tratta dalla diffidenza dell’Occidente da cui provengono.

Mickey Rourke, Gerard Depardieu, Steven Seagal, Al Bano Carrisi. Sono sempre di più le star occidentali che scelgono la corte di Putin. Si fanno ritrarre alle feste, indossano magliette con la sua foto, vanno con lui allo stadio, suonano e cantano per lui. E lo difendono a spada tratta dalla diffidenza dell’Occidente da cui provengono.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione