spot_img

Angola: crescita elevata ma solo per pochi


Dal primo gennaio, l’Angola è entrata a far parte del Consiglio di Sicurezza dell’Onu come membro non permanente in rappresentanza del continente africano. Un ruolo che secondo le autorità di Luanda è il riconoscimento del processo di transizione democratica e pacifica sostenuto con successo dal governo.

Dal primo gennaio, l’Angola è entrata a far parte del Consiglio di Sicurezza dell’Onu come membro non permanente in rappresentanza del continente africano. Un ruolo che secondo le autorità di Luanda è il riconoscimento del processo di transizione democratica e pacifica sostenuto con successo dal governo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania