spot_img

Arabia Saudita: liberata attivista al-Shammari. “Finito un incubo”


‘Rivedere la luce dopo il buio’, ‘liberarsi finalmente di un brutto sogno’. Queste sono state le prime sensazioni di Suad al-Shammari, attivista saudita detenuta per ben tre mesi senza prove a carico e senza processo, appena liberata dalle carceri saudite.

‘Rivedere la luce dopo il buio’, ‘liberarsi finalmente di un brutto sogno’. Queste sono state le prime sensazioni di Suad al-Shammari, attivista saudita detenuta per ben tre mesi senza prove a carico e senza processo, appena liberata dalle carceri saudite.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Fake news sull’Unione europea

Una mappatura dell’ascesa cinese nei Balcani occidentali