spot_img

Così la nostra rivoluzione di velluto cambierà l’Armenia


«L’abbiamo fatta noi la rivoluzione, senza l’aiuto di nessuno», rivendica Lena Nazaryan, esponente di punta di “Il mio passo”, che ha stravinto le prime elezioni in Armenia dopo la rivolta di piazza. E punta ora a smantellare le basi del sistema oligarchico. Senza perdere la bussola tra Ue e Russia

Il primo ministro armeno Nikol Pashinyan. REUTERS/David Mdzinarishvili

«L’abbiamo fatta noi la rivoluzione, senza l’aiuto di nessuno», rivendica Lena Nazaryan, esponente di punta di “Il mio passo”, che ha stravinto le prime elezioni in Armenia dopo la rivolta di piazza. E punta ora a smantellare le basi del sistema oligarchico. Senza perdere la bussola tra Ue e Russia

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img