spot_img

L’attacco Houthi agli Emirati allarga l’orizzonte della guerra in Yemen


Quanto accaduto lunedì rischia di segnare pericolosamente il corso della guerra in Yemen. Probabilmente, solo una pacificazione regionale può portare a una soluzione della crisi

Matteo Meloni Matteo Meloni
Giornalista, è membro del comitato editoriale di eastwest. Si occupa di geopolitica di Medio Oriente e Nord Africa, Stati Uniti, rapporti tra Paesi Nato, di organizzazioni internazionali. Già Addetto Stampa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha lavorato come Digital Communication Adviser alla Rappresentanza Italiana presso le Nazioni Unite a New York.

Quanto accaduto lunedì rischia di segnare pericolosamente il corso della guerra in Yemen. Probabilmente, solo una pacificazione regionale può portare a una soluzione della crisi

Ufficialmente, un attacco degli Houthi agli Emirati capace di causare morti non si era mai verificato. Ma quanto avvenuto nella giornata di lunedì rischia di segnare pericolosamente il corso della guerra in Yemen, nazione stravolta da quasi 8 anni di conflitto fratricida, foraggiato da player di rilievo come l’Arabia Saudita e l’Iran. Probabilmente, solo una pacificazione regionale può portare a una soluzione della crisi, ma i tempi si allungheranno inesorabilmente, con una scia di sangue certa, già verificatasi nelle ore successive all’intervento del movimento Houthi (Ansar Allah) su Abu Dhabi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Nato senza ragione

Gli Stati Uniti tornano a parlare di UFO

L’Europa federale