spot_img

Aukus, la Francia pensa a nuove strategie nell’Indo-Pacifico


Giappone, India e Indonesia insieme per il contenimento della Cina. Prosegue lo scontro tra Macron e il premier australiano Scott Morrison

La Francia, ancora scottata dal tradimento dell’Australia dopo la cancellazione del contratto per la fornitura dei sottomarini, guarda avanti e intesse maglie diplomatiche con Giappone, India e Indonesia per la sicurezza dell’Indo-Pacifico. A rivelarlo lo stesso Emmanuel Macron e alti funzionari del Quai d’Orsay, il Ministero degli Esteri di Parigi, che nelle prossime settimane dovranno raccogliere quanto seminato nel corso degli incontri al G20 e in altri side-events ricchi di contenuti e progettualità future.

L’incontro 2+2 col Giappone

Già prima del summit di Roma Philippe Errera, direttore generale per gli affari politici e la sicurezza del dicastero agli esteri francese, in visita a Tokyo a metà ottobre riaffermò quanto Parigi abbia ritenuto offensiva la mossa di Canberra, chiarita solo parzialmente con l’altro protagonista della vicenda, gli Stati Uniti. Per Errera non solo è stato uno “shock” quanto avvenuto, ma ha messo in discussione “i fondamenti della partnership con Usa e Australia”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo