spot_img

Biden ed Erdogan si incontrano per la prima volta


A margine del vertice Nato, i leader di Usa e Turchia hanno trovato un accordo sull’Afghanistan. Nulla da fare, invece, per la questione S-400, il sistema antiaereo che Ankara ha comprato da Mosca

Lunedì scorso, a margine del vertice della Nato, i Presidenti di Stati Uniti e Turchia, Joe Biden e Recep Tayyip Erdogan, si sono incontrati per la prima volta. La riunione era particolarmente attesa, soprattutto perché ad aprile Biden aveva riconosciuto ufficialmente il “genocidio” degli armeni da parte dell’Impero ottomano, tra le proteste di Ankara che rifiuta l’utilizzo di quel termine.

Non è stato, quello di lunedì, un incontro particolarmente entusiasmante: nel senso che non ha portato grosse svolte nei rapporti tra America e Turchia né risolto tutto quello che c’era da risolvere. Il quadro generale, insomma, non ne esce troppo mutato e anche i due Presidenti continuano a non piacersi.

La questione dell’S-400

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo