spot_img

Brexit: perché votare Leave? Intervista all’economista Giovanni Gabriele Vecchio


Un’Europa che ha cambiato le condizioni di partenza, un Paese che non è disposto a cedere la sua sovranità nazionale e la sua indipendenza. Con una certezza: dentro o fuori dalla Ue, la Gran Bretagna continuerà a rimanere un punto di riferimento. Giovanni Gabriele Vecchio*, economista e ricercatore presso la prestigiosa Queen Mary University of London, ha spiegato a Eastonline quali sono le motivazioni che hanno portato al referendum sulla ‘Brexit’ e perché lui, se fosse inglese, voterebbe sì.

Un’Europa che ha cambiato le condizioni di partenza, un Paese che non è disposto a cedere la sua sovranità nazionale e la sua indipendenza. Con una certezza: dentro o fuori dalla Ue, la Gran Bretagna continuerà a rimanere un punto di riferimento. Giovanni Gabriele Vecchio*, economista e ricercatore presso la prestigiosa Queen Mary University of London, ha spiegato a Eastonline quali sono le motivazioni che hanno portato al referendum sulla ‘Brexit’ e perché lui, se fosse inglese, voterebbe sì.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo