EN

eastwest challenge banner leaderboard

C’è posto per un nuovo universalismo ebraico?

Indietro

Bestseller in Israele, dove ha suscitato un acceso dibattito, ma anche sconcerto e dolore, il saggio di Avraham Burg osa sfidare il tabù della Shoah. «L’Olocausto è già penoso di per sé, quindi dovrebbe essere sempre di più un fatto da conservare nei luoghi della memoria e sempre meno in quelli della politica». Ma quante sono oggi le probabilità che si affermi un nuovo universalismo ebraico?

 

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA