spot_img

Camerun: guerra civile in nome dello Stato indipendente di Ambazonia


Le violenze perpetrate dai separatisti anglofoni, e dalle forze di sicurezza governative che li combattono, hanno prodotto una grave crisi umanitaria: più di 700mila sfollati interni e quasi 70mila rifugiati in Nigeria.

Marco Cochi Marco Cochi
Da due decadi giornalista, blogger e ricercatore con focus sull'Africa sub-sahariana.

Le violenze perpetrate dai separatisti anglofoni, e dalle forze di sicurezza governative che li combattono, hanno prodotto una grave crisi umanitaria: più di 700mila sfollati interni e quasi 70mila rifugiati in Nigeria.

Un nuovo rapporto di Human Rights Watch (HRW) denuncia ulteriori abusi nelle due regioni anglofone del Camerun sia da parte delle forze di sicurezza governative che dei separatisti armati, sottolineando l’urgente necessità di proteggere le comunità a rischio e di chiedere conto ai responsabili delle violazioni commesse.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img