Africa

Libia, si dimette l’inviato Onu

Le dimissioni dell'inviato speciale delle Nazioni Unite Jan Kubis arrivano in un momento delicato, a poche settimane dalle elezioni generali previste il 24 dicembre

Sudan, Hamdok si reinsedia tra le proteste: “Ha tradito la rivoluzione”

Dopo il colpo di Stato, i militari guidati da al-Burhan propongono al Primo Ministro un patto che esclude la coalizione delle Forze per la Libertà e il Cambiamento

Accecati dall’Afghanistan…

Libano, Giordania, Maghreb, Sahel: gli scenari allarmanti rimasti in ombra e che non sono stati raccontati dai media globalizzati concentrati sulla vicenda afghana

Diritti umani in Africa, a che punto siamo

È iniziata la 69esima sessione ordinaria della Commissione africana sui diritti umani e dei popoli. Human Rights Watch coglie l’occasione per sollecitare l'Unione africana ad affrontare urgentemente l'aggravarsi della crisi dei diritti umani nel continente

Vittime e carnefici

Patrick Zaki, Giulio Regeni, Jamal Kashoggi… Quale valore hanno i diritti umani nella politica internazionale?

Mali, la Francia manda avvertimenti alla Russia

Per la Francia la presenza di mercenari russi del gruppo Wagner nel Sahel alimenterebbe il rischo di destabilizzazione regionale e danneggerebbe gli interessi francesi nella lotta al terrorismo islamista

Il ruolo dell’Egitto nella geopolitica mediorientale

Pur facendo parte dell’asse sunnita, l’Egitto cerca di mantenere una certa autonomia dall'Arabia Saudita e punta a Occidente

Salviamo Patrick Zaki!

Il caso Zaki ci dà la possibilità di dare un senso al sacrificio di Giulio Regeni. La comunità delle democrazie occidentali ha una grave responsabilità sulle sue spalle

L’Egitto del dittatore al-Sisi, un regime autoritario e repressivo

Eletto nel 2018 con il 97,8% dei consensi e soprattutto per assenza di concorrenti, al-Sisi si è garantito la possibilità di restare al potere almeno fino al 2030 e può contare ancora sull’appoggio, più o meno esplicito, della comunità internazionale

Tunisia, un fragile equilibrio

Con l'accentramento dei poteri nelle mani del Presidente Kais Saied, il Fondo monetario internazionale ha sospeso gli aiuti economici a Tunisi. Urgente una mediazione tra le parti in causa

ULTIME NOTIZIE

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO

Autodistruzione imperiale