spot_img

Social media

I migranti digitali, figli dell’era social

I social media hanno trasformato il fenomeno migratorio, affermandosi come uno strumento chiave di ogni sua fase: dalla partenza all’arrivo. Il loro utilizzo da parte dei migranti porta in alcuni casi a storie incredibili.

Etiopia: Facebook e la guerra civile

Amnesty International accusa il modello di business di Meta e l’algoritmo che viene utilizzato. L’azienda basa infatti i propri guadagni sull’engagement, anche quando questo è portato da contenuti apertamente violenti.

Cina: il Grande Firewall

Nome ironico che richiama la Grande Muraglia, indica la combinazione di azioni legislative e tecnologie applicate dal Governo per regolamentare Internet e i social network. La genialità dei giovani cinesi nello scavalcarlo

Africa Social: tra libertà e manipolazione

Come nel resto del mondo, in Africa il ruolo dei social va ben oltre l’uso ricreativo, rappresentando uno dei canali fondamentali da cui passa l’informazione e la comunicazione pubblica e politica ma anche il rischio della disinformazione organizzata e del colonialismo digitale

Social media: il team Jorge, i mercenari della disinformazione

Una grande inchiesta giornalistica ha svelato l’operato di un’agenzia israeliana ultra segreta che dice di avere influenzato decine di elezioni ed eventi politici in tutto il mondo

Instagram contro gli Ayatollah

Con 48 milioni di utenti, Instagram è il social più utilizzato nella repubblica islamica, contribuendo per circa un miliardo di dollari all’economia del Paese

ULTIME NOTIZIE

L’Europa diversa: politica e sport

Perchè l’Europa sottovaluta i Paesi del Golfo

Chi è Keir Starmer e perchè ha vinto le elezioni

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo