spot_img

Cinema

Lion – La strada verso casa farebbe commuovere anche il più crudele dei crudeli

Racconta la vera storia di Saroo, un bambino di cinque anni che si ritrova da solo nel caos della stazione di Calcutta. Aveva accompagnato il fratello maggiore a lavorare di notte, contravvenendo a quanto richiesto dalla madre. Aveva deciso di aspettarlo nel vagone vuoto di un treno in sosta nel villaggio natio.

Il regista come dittatore

Nel mondo anglosassone il termine “propaganda” ha una connotazione fortemente negativa, soprattutto in tempi moderni: è la comunicazione faziosa e falsa del nemico, come la “propaganda russa” della Guerra fredda. Ma è chiaro che è una questione di punti di vista.

Chinese Independent Cinema

Si tiene a Cagliari, dal 3 all’8 dicembre, la terza edizione dell’Across Asia Film Festival, appuntamento cinematografico internazionale incentrato sui linguaggi più innovativi dell’attuale produzione cinematografica asiatica.

Il regista nell’aula

Ormai di film se ne girano in tutto il mondo ma, storicamente, ci sono tre paesi che hanno sempre prodotto e continuano a produrre una gamma quasi completa di lavori: Usa, Giappone e Francia. Stranamente, però, solo nel cinema francese pare esserci un interesse costante e specifico per la scuola e l’istruzione.

Dai fiordi alla Polinesia, passando per le Ande

Sono ormai passati cento anni dalla nascita di Thor Heyerdahl, che (per dimostrare le proprie teorie sulla colonizzazione della Polinesia da parte di indigeni partiti dalle coste del Perù) organizzò, nel 1947, una spedizione con imbarcazioni costruite come quelle che erano state utilizzate nell'Oceano Pacifico da "Kon Tiki", stando all'epopea cantata dai vecchi polinesiani tra i quali Heyerdahl aveva vissuto a lungo.

TIFF: Transylvania International Film Festival

Il Transylvania International Film Festival, o TIFF, che si svolge ogni anno nella città rumena di Cluj-Napoca nei Carpazi, è stato fondato nel 2001, quando la prima edizione è stata vinta da un film locale, Occident, del regista allora esordiente Cristian Mungiu.

Capolavori in guerra

Bottini, tesori e il nostro patrimonio artistico. Molti film di guerra narrano le drammatiche gesta di un manipolo di soldati, ideali rappresentanti delle esperienze di guerra di eserciti e popoli. I film che parlano invece degli aspetti più strategici e astratti della guerra si contano sulle dita di una mano – un famoso esempio è il film biografico Premio Oscar Patton, diretto da Franklin J. Schaffner e co-sceneggiato da un giovane Francis Ford Coppola – perché agli spettatori piace potersi identificare con i personaggi.

José Luis Valle Gonzalez – Workers in Tijuana

Luminosi grattacieli affollati di impiegati bellissimi, interni familiari depressi e violenti dopo il lavoro, oppure l’insolito pensionamento di un custode e di una cameriera messicani. Il cinema racconta il mondo del lavoro e i suoi protagonisti, dentro e fuori lo schermo.

È la verità l’arte più difficile

Alla ricerca di uno sguardo “puro” sul mondo, il Laboratorio di Etnografia Sensoriale dell’Università di Harvard, con l’etichetta SEL, ha prodotto alcuni tra i più interessanti documentari degli ultimi anni.

Filmare la fede degli atei

Riprendere ciò che manca è una sfida. Benché la nomina, nel marzo scorso, dell’argentino papa Francesco sembri aver rafforzato la posizione della Chiesa cattolica in Europa, senza dubbio la maggioranza di chi ha meno di cinquant’anni sosterrebbe che il Vecchio Continente è sempre più ateo o, al massimo, agnostico.

ULTIME NOTIZIE