spot_img

Medio Oriente

Afghanistan, l’evacuazione da Kabul spiegata

L’evacuazione dei collaboratori afghani dopo il ritiro degli Stati Uniti e degli alleati Nato ha dato luogo al più imponente ponte aereo della storia

Siria, ok di Governo e opposizioni alla modifica della Costituzione

L’Inviato Speciale dell'Onu annuncia: le parti sono pronte non solo alle modifiche costituzionali, ma anche all’elaborazione di una bozza per le riforme

Afghanistan, perché i Talebani hanno vinto in soli 12 giorni?

In realtà, lo sgretolamento del sistema è cominciato molto prima. La sconfitta della Repubblica afghana è stata politica e sociale, prima ancora che militare

Iran, Raisi l’ultraconservatore

Il nuovo Presidente cercherà di risolvere gli enormi (strutturali) problemi interni attraverso le scelte di politica estera, con l’occhio puntato su Pechino e Mosca

Iraq, alle elezioni vince l’astensionismo

Solo il 41% degli aventi diritto si è recato alle urne. Il Movimento sciita di al-Sadr è avanti nei seggi, aumenta la presenza dei curdi in Parlamento

I Talebani e gli afghani

Venti anni dopo, la società civile non abbasserà facilmente la testa. Maestri della guerra, i vincitori sapranno trasformarsi in forza politica istituzionale?

Come si finanziano i Talebani

In Occidente abbiamo l’immagine di un gruppo di esaltati combattenti islamici che hanno perseguito una guerra sorretti dalla fede o poco più. Ma la realtà non è questa...

Afghanistan, gli Usa cercano alleati in Asia centrale per combattere il terrorismo

Gli Stati Uniti vogliono condurre operazioni antiterrorismo "over the horizon", cioè dall'esterno, con i Paesi dell'Asia centrale. Putin ha messo a disposizione le basi russe nella regione

Afghanistan, ecco perché la democrazia non si esporta

C'è una profonda differenza tra l'idea di esportare la democrazia in un Paese e l'intento di svilupparne le istituzioni, obiettivo che presuppone il rispetto della struttura sociale e i valori culturali di quella società

Israele, ondata di violenze e criminalità

Nelle ultime settimane sono aumentati gli episodi di violenza nelle città arabo-israeliane. Per la polizia diventa sempre più difficile farsi carico delle sparatorie e degli omicidi. Secondo molti attivisti, l'aumento è dovuto al gran numero di armi illegali

ULTIME NOTIZIE

Facebook, le nuove rivelazioni su India e Stati Uniti

Pensioni, una riforma “dragoniana”

L’Europa dell’est non si vaccina 

Afghanistan, l’evacuazione da Kabul spiegata