spot_img

CATEGORIA

European Crossroads

La Commissione Juncker, un anno dopo

[caption id="attachment_65345" align="alignnone" width=""]European Commission President Jean-Claude Juncker gestures as he arrives to attend a debate at the European Parliament in Strasbourg, France, July 8, 2015. REUTERS/Vincent Kessler[/caption]Il 5 novembre del 2014 si teneva la prima riunione del nuovo collegio dei commissari europei guidato da Jean-Claude Juncker. Lussemburghese, classe ’54, candidato del partito popolare europeo, Juncker è subentrato a Barroso con la promessa di un nuovo inizio per l’Europa e un monito: questa sarebbe stata l’ultima occasione per recuperare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni europee. Un anno dopo, a che punto siamo?

I servizi segreti britannici chiedono maggiori poteri

In seguito ai recenti attentati di Parigi in molti paesi i servizi segreti hanno richiesto maggiori poteri per fronteggiare la minaccia del terrorismo. Andrew Parker, direttore generale di MI5, una delle tre compagnie d’intelligence nel Regno Unito insieme a MI6 e GHCQ, ha tenuto un discorso all’indomani del primo attacco nel quale ha illustrato la crescita della minaccia posta dal terrorismo islamico e il corrispondente calo della capacità dell’intelligence di contrastarla.

ULTIME NOTIZIE