EN

eastwest challenge banner leaderboard

Open doors

16 Luglio 2014

Espansione territoriale russa: dopo la Crimea l’Artico

Nelle settimane in cui annetteva la Crimea senza sparare un colpo, la Russia metteva a segno anche un’altra conquista a ben altre latitudini. La commissione dell’Onu sui limiti della placca continentale ha riconosciuto il diritto di Mosca su un’area di 52mila chilometri quadrati nel mare di Okhotsk, al largo della Kamchatka.
Danilo Elia
 
11 Luglio 2014

Nadezhda Savchenko: perché questa è la sua battaglia più difficile

Del tenente Nadezhda Savchenko non si avevano più notizie da quando era stata catturata dai miliziani separatisti nell’est dell’Ucraina e imprigionata a Lugansk, finché non è riemersa sul banco degli imputati del tribunale di Voronezh, in Russia. È accusata di immigrazione clandestina e omicidio. Secondo gli ucraini è stata rapita dall’Fsb, per i russi ha passato la frontiera illegalmente in fuga dall’Ucraina. Ancora un grave indizio del coinvolgimento di Mosca nella guerra in Donbass.
Danilo Elia
 
11 Luglio 2014

Israele e Curdi iracheni: un connubio all’insegna del petrolio (e della tradizione di Abramo)

Mentre l’Iraq si sfalda, lo Stato Islamico (ex ISIL) proclama il ritorno del califfato ed Abu Bakr Al-Baghdadi s’autoproclama califfo del neonato stato e Wali (leader) di tutti i musulmani, i rapporti economici tra Israele e i Curdi d’Iraq rifioriscono, segno di una fin troppo discreta (e segreta) amicizia che rivede la luce proprio in queste ultime convulse settimane in cui il Medio Oriente sta letteralmente esplodendo e gli equilibri stanno cambiando velocemente.
Marco Cesario
 
7 Luglio 2014

Libia, il voto che non serve

Per il 20 luglio, secondo fonti della commissione elettorale, saranno disponibili i risultati definitivi delle elezioni per la costituente tenutesi lo scorso 25 giugno. Ma sono in pochi ad aspettarli con trepidazione. La maggior parte delle persone infatti, sa che questo secondo voto per la costituente è inutile. I dati dell’afflusso ai seggi parlano chiaro: solo 630,000 libici, ovvero il 45% del milione e mezzo iscritto alle liste elettorali, si è recato alle urne.
Cristiano Tinazzi
 
7 Luglio 2014

Immunità africana

Hanno votato praticamente all’unanimità, 53 voti su 54 partecipanti (solo il Botswana ha votato contro), per garantirsi l’immunità dai processi per alcuni dei crimini più gravi previsti dalla legislazione internazionale: genocidio, crimini di guerra e contro l’umanità.
Tomaso Clavrino
 
2 Luglio 2014

Fare giornalismo in Egitto? Un crimine

Giro di vite del governo egiziano sui media. Giornalisti di Al Jazeera condannati a pene dai 7 ai 10 anni. Ex direttore al-Ahram in esilio: «Centinaia di giornalisti nel mirino». Il Comitato per la Protezione Giornalisti (CPJ) denuncia che dalla caduta di Morsi sei operatori dell’informazione sono stati abbattuti e 65 giornalisti arrestati. Ed il bavaglio s’allarga anche alla Rete.
Marco Cesario
 
2 Luglio 2014

Putin, Medvedchuk e il telecomando dell’Ucraina

All’epoca di una delle sue ultime visite in Ucraina nel 2013, per firmare alcuni accordi legati alla commissione interstatale Russia-Ucraina, Vladimir Putin liquidò nel giro di un paio d’ore l’allora presidente Viktor Janukovich e corse in Crimea a trascorrere la serata con il padre di una sua figlioccia.
Danilo Elia
 
1 Luglio 2014

Onur Yürüyüşü, il Gay Pride di Istanbul

L’Onur Yürüyüşü, ovvero la marcia annuale tenuta ad Istanbul in difesa dei diritti omosessuali e transessuali, ha quest’anno compiuto il suo undicesimo anniversario.
Stefania D'Ignoti
 
26 Giugno 2014

Virunga National Park: bloccate le esplorazioni petrolifere. Vittoria storica per le organizzazioni ambientaliste in Africa

E’ una vittoria storica per le organizzazioni ambientaliste, ma anche per l’Africa. La Soco International PLC, una compagnia petrolifera inglese, ha annunciato qualche giorno fa che bloccherà le esplorazioni petrolifere in corso nel Virunga National Park nella Repubblica Democratica del Congo dopo gli appelli di numerose Ong e, in particolar modo del WWF, riguardo il possibile impatto disastroso delle trivellazioni sull’ecosistema del parco.
CLAVARINO TOMASO
 
25 Giugno 2014

Navalny, ovvero come ti autodistruggo l’opposizione

Alexey Navalny deve affrontare una nuova bizzarra accusa mossa dal tribunale di Mosca. La casa del principale esponente dell’opposizione politica russa, già agli arresti domiciliari, è stata perquisita prima dell’alba dagli agenti dell’Fsb, che hanno trovato uno strano pezzo di refurtiva.
Danilo Elia
 
GUALA
AUTEC