EN

eastwest challenge banner leaderboard

Open doors

17 Aprile 2014

La spirale di violenza in Nigeria

Dopo le bombe alla stazione degli autobus di Abuja che hanno fatto oltre settanta vittime, gli attacchi del weekend nel nord del paese con la loro scia di morti, anche martedì la Nigeria ha dovuto affrontare l’ennesimo episodio di quella che per Amnesty International è diventata una vera e propria guerra civile.
Tomaso Clavrino
 
16 Aprile 2014

L’Unione eurasiatica diventa un miraggio?

L’Unione Eurasiatica fa oggi un passo avanti, con i primi ministri di Russia, Bielorussia e Kazakistan – membri fondatori dell’Unione doganale – in riunione a Mosca per discutere un accordo per la creazione dell’Unione economica eurasiatica (Ees), una seconda tappa verso un’unione politica più ampia. Ma l’Ucraina è ancora il tassello mancante.
Danilo Elia
 
11 Aprile 2014

Alexandros e Berkin, greci e turchi figli dello stesso mare.

C’è chi, ancora oggi, considera la Grecia e la Turchia come gli ultimi paesi-nemici d’Europa. Le ferite delle guerre passate si sono quasi del tutto rimarginate, ma non per tutti i popoli. E nell’immaginario politico popolare sono proprio i Greci e i Turchi a non aver ancora del tutto abbandonato il proprio passato da nemici di guerra, che traspare ancora nei rapporti tra cittadini turchi e greci che spesso minano una possibilità di dialogo a causa di pregiudizi storico-culturali.
Stefania D'Ignoti
 
10 Aprile 2014

L’Egitto, il terrorismo e il generale senza rivali

“E’ una guerra”, ripeteva mentre eravamo seduti in terrazza fumando una sigaretta dietro l’altra. “E’ una guerra e combatteremo per vincerla. Non importa quante persone moriranno”.
Luca Gambardella
 
9 Aprile 2014

Doku Umarov è vivo. No, invece è morto

Le voci sull’uccisione del leader terrorista ceceno Doku Umarov hanno cominciato a circolare già dalla scorsa estate, ma solo oggi le autorità russe hanno confermato la sua morte. L’“Osama bin Laden del Caucaso” è stato il nemico numero uno del Cremlino per anni e ora che è morto un posto vuoto è disponibile nell’“Emirato islamico del Caucaso”.
Danilo Elia
 
2 Aprile 2014

Turchia: l’era Twhitler

“Coloro che votano non decidono nulla. Coloro che contano i voti decidono tutto”. – J. Stalin Le recenti misure censuratrici adottate dal governo Erdogan hanno sconvolto non solo la Turchia, ma l’intera comunità internazionale.
Stefania D'Ignoti
 
2 Aprile 2014

Quando il gioco si fa duro, Durov smette di giocare

Il primo aprile, Pavel Durov ha pubblicato sul “suo” Vkontakte, il più grande social network russo da lui fondato, una dichiarazione per annunciare la sua decisione di lasciare l’incarico di direttore generale. Quello che potrebbe sembrare un pesce d’aprile è invece il segnale delle grandi manovre che stanno interessando il sistema dei media in Russia.
Danilo Elia
 
2 Aprile 2014

L’Africa e il tesoretto estero

Duecento miliardi di dollari, sono le riserve di liquidità che gli Stati Africani conservano in banche estere, al di fuori dei confini continentali,  a causa dell’instabilità del continente e dei rischi a questa legata. Secondo l’Economic Commision for Africa (ECA) i fondi, che sono pari a più di un terzo delle riserve totali dei paesi africani (500 miliardi di dollari), sono stati investiti per lo più in paesi sviluppati.  
Tomaso Clavrino
 
31 Marzo 2014

Turchia: plebiscito per Erdoğan, conquistate anche Istanbul e Ankara

Si temeva che scandali a ripetizione legati alle intercettazioni, la guerra fratricida con Gülen e le derive liberticide che hanno portato alla chiusura di Twitter e YouTube nelle ultime settimane potessero intaccare il consenso dell’Akp in Turchia. Il risultato delle elezioni municipali di ieri in Turchia, dopo settimane di tensione politica, non lascia adito ad alcun dubbio.
Marco Cesario
 
27 Marzo 2014

I transgender in India: miti del passato, miserie del presente. La storia di Naleena

Hijra: una parola Urdu dalla valenza vagamente dispregiativa, che in occidente viene generalmente tradotta come “eunuco”. E che nel subcontinente indiano indica l’appartenenza a una delle comunità transgender più numerose e antiche del pianeta.  In India, Pakistan,  Bangladesh e Nepal, con questa parola ci si riferisce a individui nati in un corpo maschile o con caratteri di intersessualità, che sviluppano fin da bambini una marcata identità femminile.
Antonio Michele Storto
 
GUALA
AUTEC