spot_img

Che cosa hanno in comune “La Teoria del Tutto”, James Blunt e il sistema scolastico anglosassone?


L’uscita nelle sale del film molto atteso “La Teoria del Tutto” ha dato nuovo impeto al dibattito sulla mancanza di diversità nel mondo dello spettacolo e più in generale sull’elitarismo all’interno della società anglosassone. Nel film Eddie Redmanye interpreta Stephen Hawking, brillante scienziato affetto da una malattia al motoneutrone.

L’uscita nelle sale del film molto atteso “La Teoria del Tutto” ha dato nuovo impeto al dibattito sulla mancanza di diversità nel mondo dello spettacolo e più in generale sull’elitarismo all’interno della società anglosassone. Nel film Eddie Redmanye interpreta Stephen Hawking, brillante scienziato affetto da una malattia al motoneutrone.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Nato senza ragione

Gli Stati Uniti tornano a parlare di UFO

L’Europa federale