spot_img

Regno Unito, dalla Corte Suprema uno schiaffo a Johnson


L’autorità giudiziaria ha dichiarato illegale la chiusura del Parlamento voluta dal PM. Corbyn chiede le dimissioni

Un manifestante fuori dalla Corte Suprema del Regno Unito dopo l'udienza sulla decisione del Primo Ministro Boris Johnson di prorogare il parlamento in vista della Brexit, a Londra, Gran Bretagna, 24 settembre 2019. REUTERS/Henry Nicholls

L’autorità giudiziaria ha dichiarato illegale la chiusura del Parlamento voluta dal PM. Corbyn chiede le dimissioni

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img