spot_img

Cile: la strategia di Boric per il controllo del litio


Il Presidente cileno annuncia il piano per nazionalizzare l’estrazione del litio in un discorso trasmesso alla nazione. Anche altri Paesi, negli ultimi anni, hanno incrementato il controllo sulle risorse chiave dei loro territori

“Basta con l’estrazione per pochi”, ha detto Gabriel Boric – il giovane Presidente di sinistra del Cile. “Dobbiamo essere in grado di condividere la ricchezza del nostro Paese tra tutti i cileni”; “Questa è la migliore opportunità che abbiamo per la transizione a un’economia sostenibile e sviluppata. Non possiamo permetterci di sprecarla”, ha dichiarato in un discorso trasmesso a livello nazionale.

Le parole di Boric sono parte del discorso, tenuto il 20 Aprile, per presentare la “strategia nazionale sul litio”, che ribadisce la ferma volontà di rispettare uno dei grandi impegni assunti in campagna elettorale: la nazionalizzazione dell’industria del litio. Non sarà semplice – poiché servirà la maggioranza assoluta in entrambe le camere del Congresso – e ci vorrà del tempo, ma questa rimane la direzione del governo progressista di Gabriel Boric.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo