spot_img

Cina: la via della seta e del vaccino


Nell’anno del Covid gli scambi internazionali di Pechino sono cresciuti, e così gli investimenti. Le rotte dei treni-merci della BRI sono aumentate del 50% rispetto al 2019

Riccardo Intini Riccardo Intini
[COMO] Giornalista di politica estera con una particolare predilezione per l’Asia Centrale e l’Estremo Oriente.

Nell’anno del Covid gli scambi internazionali di Pechino sono cresciuti, e così gli investimenti. Le rotte dei treni-merci della BRI sono aumentate del 50% rispetto al 2019

Un treno che trasporta container diretto a Duisburg parte dalla stazione centrale dei container di Wuhan, 28 marzo 2020. China Daily via REUTERS

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Nato senza ragione

Gli Stati Uniti tornano a parlare di UFO

L’Europa federale