spot_img

L’ombra del paramilitarismo sull’accordo di pace in Colombia


Il fenomeno delle organizzazioni armate in Colombia è unico al mondo: molteplici sigle, diversi scopi, differenti rapporti con le autorità. Come Frankenstein, è un mostro che dovrebbe essere morto, eppure continua ad avanzare e fare paura

Il fenomeno delle organizzazioni armate in Colombia è unico al mondo: molteplici sigle, diversi scopi, differenti rapporti con le autorità. Come Frankenstein, è un mostro che dovrebbe essere morto, eppure continua ad avanzare e fare paura

Un ex ribelle delle Farc. REUTERS/Luis Jaime Acosta
Un ex ribelle delle Farc. REUTERS/Luis Jaime Acosta

Bogotá – Con la consegna delle armi e la creazione del partito della Fuerza Alternativa Revolucionaria del Común (Farc), la Colombia è entrata in una delicata fase di transizione. La smobilitazione guerrigliera ha generato dei vuoti territoriali attualmente in disputa, o già sotto il controllo di altri gruppi armati illegali. E i risultati a cui è giunta la Missione di Verificazione dell’Accordo di Pace che si è conclusa a inizio novembre, ha confermato il persistere di dinamiche paramilitari in molte regioni del Paese, che se non risolte rischiano di far saltare non solo l’implementazione dell’accordo, ma anche il corso delle negoziazioni con l’altra guerriglia ancora attiva, l’Ejército de Liberación Nacional (Eln).

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Ue, essere o non essere una Unione?

Gli Stati Uniti tornano a parlare di UFO

L’Europa federale