EN

eastwest challenge banner leaderboard

Con la benedizione di Pechino

Indietro

Primo ministro dal 1993, Hun Sen ha sciolto il partito di opposizione e ne ha interdetto 100 rappresentanti. In vista delle elezioni del prossimo luglio.

Solo quattro anni fa, in Cambogia si respirava aria nuova. In un Paese dall’età media giovanissima, la società civile sembrava essersi risvegliata dopo quasi un trentennio sotto l’autoritario Hun Sen. Un nuovo partito di opposizione aveva spaventato quello di governo, sfiorando la vittoria elettorale; galvanizzati, i cittadini erano più baldanzosi nelle loro aspirazioni sociali. Sulla scia di processi simili in altre parti del mondo, si parlava di “primavera cambogiana”. Si percepivano insomma vibrazioni di cambiamento. E da allora un cambiamento è arrivato. Ma è stato l’opposto di ciò che ci si aspettava. 

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA