spot_img

Continuano le violenze in Repubblica Centrafricana


Non se ne parla più, ormai i morti non fanno nemmeno più notizia. L’attenzione dei media internazionali è spostata sull’Iraq, sulla Siria, sull’Ucraina, e come spesso succede l’Africa è passata in secondo piano. Peccato che in Repubblica Centrafricana si continui a sparare, e a morire.

Non se ne parla più, ormai i morti non fanno nemmeno più notizia. L’attenzione dei media internazionali è spostata sull’Iraq, sulla Siria, sull’Ucraina, e come spesso succede l’Africa è passata in secondo piano. Peccato che in Repubblica Centrafricana si continui a sparare, e a morire.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Fake news sull’Unione europea

Una mappatura dell’ascesa cinese nei Balcani occidentali