Corneliani: il cavaliere resta in sella


È uno dei quattro-cinque migliori produttori di abbigliamento maschile del mondo. Lo scorso anno ha realizzato un fatturato superiore a 130 milioni di euro, con un utile netto di 3 milioni. Alla Borsa  non pensa perché, dice, l’azienda è in grado di autofinanziarsi. Quanto al problema della successione, il settancinquenne mantovano Carlalberto Corneliani…

È uno dei quattro-cinque migliori produttori di abbigliamento maschile del mondo. Lo scorso anno ha realizzato un fatturato superiore a 130 milioni di euro, con un utile netto di 3 milioni. Alla Borsa  non pensa perché, dice, l’azienda è in grado di autofinanziarsi. Quanto al problema della successione, il settancinquenne mantovano Carlalberto Corneliani…

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img