Coscienza europea – L’analisi dei sentimenti


Alla vigilia della tornata elettorale del 24 e 25 maggio era già possibile misurare l’acuirsi di sentimenti contrastanti nei cittadini dell’Unione europea.

Alla vigilia della tornata elettorale del 24 e 25 maggio era già possibile misurare l’acuirsi di sentimenti contrastanti nei cittadini dell’Unione europea.

 

Tra l’1 e il 30 aprile erano state registrate sulle pagine web di dodici paesi quasi 1,4 milioni di menzioni relative ai temi di interesse continentale – un aumento del 13,3% rispetto a marzo, facilmente spiegabile con l’avvicinarsi del voto.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO

Autodistruzione imperiale