spot_img

Così si specializzano gli ex Paesi comunisti


Mentre Romania e Bulgaria si sono specializzate nei settori tradizionali, l'Europa Centrale ha aumentato la propria specializzazione nei settori ad alta intensità di capitale umano. Ciò grazie soprattutto ai mezzi stradali e ferroviari, ai prodotti in gomma e plastica e agli elettrodomestici. I Paesi ex comunisti sono ormai diventati parte integrante del sistema manifatturiero europeo, rivestendo a volte un ruolo cruciale nella filiera produttiva. Nei settori intensivi in tecnologia invece...

Mentre Romania e Bulgaria si sono specializzate nei settori tradizionali, l’Europa Centrale ha aumentato la propria specializzazione nei settori ad alta intensità di capitale umano. Ciò grazie soprattutto ai mezzi stradali e ferroviari, ai prodotti in gomma e plastica e agli elettrodomestici. I Paesi ex comunisti sono ormai diventati parte integrante del sistema manifatturiero europeo, rivestendo a volte un ruolo cruciale nella filiera produttiva. Nei settori intensivi in tecnologia invece…

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania