spot_img

Covid, Ue: una crisi da non sprecare


Secondo Monnet, “L’Europa si farà attraverso le crisi”. Con la pandemia da Covid, l'Ue ha sostenuto i suoi Paesi con un piano di rilancio senza precedenti, da non sprecare

Francesco Saraceno Francesco Saraceno
[PARIGI] vicedirettore OFCE-Sciences Po Parigi, insegna alla LUISS. È stato dirigente alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Secondo Monnet, “L’Europa si farà attraverso le crisi”. Con la pandemia da Covid, l’Ue ha sostenuto i suoi Paesi con un piano di rilancio senza precedenti, da non sprecare

La Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, il Presidente del Consiglio europeo Charles Michel e il Presidente del Parlamento europeo David Maria Sassoli a Bruxelles, Belgio 23 luglio 2020. Francois Walschaerts/Pool via REUTERS

Nella primavera del 2020 la gestione sanitaria della pandemia è stata accompagnata da uno sforzo titanico dei Governi per mantenere in vita un sistema produttivo artificialmente ibernato dai lockdown. Dopo qualche esitazione iniziale (e con qualche eccezione: si pensi alla Svezia), è stato chiaro abbastanza in fretta per governi e istituzioni internazionali che non si trattava di scegliere tra il salvare le vite o l’economia, ma tra il salvare entrambe o nessuna.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Fake news sull’Unione europea

Una mappatura dell’ascesa cinese nei Balcani occidentali