eastwest challenge banner leaderboard

Miti e artisti, il passato come nuovo presente. Francesco Vezzoli al Museion di Bolzano

Dal oltre trent’anni il Museo d’arte Moderna e Contemporanea di Bolzano, meglio noto come Museion, lavora con grande senso critico ed originalità per arricchire, custodire e mostrare al pubblico una collezione di opere d’arte di qualità, scelte perché possano essere d’ispirazione per le nuove generazioni di artisti e non solo.

Photo credit: Sebastiano Pellion Di Persano

Forti di grandi collaborazioni locali ed internazionali, non è passata certo inosservata l’ultima inaugurazione del Museion, la prima per l’anno 2016, che ha chiamato un artista a farsi guest curator e ad allestire una mostra sulla collezione del museo – che continuerà fino alla fine dell’anno – presentando contemporaneamente la prima retrospettiva della sua produzione scultorea, prossima a concludersi.

Trattandosi di un artista già famoso in tutto il mondo per essersi cimentato in ruoli e ambienti molto differenti, raccogliendo sempre entusiasmi e consensi, è possibile immaginare la portata di una mostra che porta non solo le sue produzioni, ma anche il suo ingegno e il suo nome. Parliamo di Francesco Vezzoli, nato nel 1971 a Brescia e formatosi alla St. Martin's School of Art di Londra, uno degli artisti contemporanei italiani più apprezzati del panorama internazionale, dove spicca prevalentemente per le sue opere in perpetuo dialogo con il passato, ben salde in un presente luccicante e molto glamour.

Vezzoli è stato chiamato a rappresentare l'Italia tre volte all'Esposizione internazionale d'arte della Biennale di Venezia, edizioni 2001, 2005 e 2007, ed i suoi lavori sono stati inclusi in diverse altre esposizioni Biennali internazionali, come la Whitney Biennial nel 2006, la 26ª Biennale di San Paolo, la 6 ° Biennale Internazionale di Istanbul. Inutile precisare che anche per questo motivo Musei e Istituzioni tra i più prestigiosi al mondo hanno nelle loro collezioni un’opera firmata Vezzoli, sia essa uno dei suoi famosi uncinetti, un video, una stampa o un dipinto, spesso raffiguranti icone Pop dei giorni nostri.

Per questo progetto intitolato Museo Museion, Vezzoli ha selezionato una trentina di opere della collezione, scegliendo attentamente tra elementi meno noti al grande pubblico ed altri rappresentativi dei classici delle raccolte museali d’arte moderna e contemporanea. Ecco quindi che accanto ad opere di Andy Warhol, Nan Goldin e Michelangelo Pistoletto troviamo ritratti di Albert Stolz, Ernst Nepo e un paesaggio di Karl Plattner.

E per accorciare ancor più la distanza, Vezzoli ha ornato alcune opere con le cornici antiche di più noti – e datati - capolavori, suggerendo dialoghi del tutto innovativi tra produzioni che, concettualmente o stilisticamente, normalmente non vengono associate tra loro. Nel suo percorso, non mancano pittura, scultura, grafica e fotografia, così come i temi trattati ripercorrono la tradizione dell’arte antica e quindi paesaggi, ritratti e nature morte. La novità nella visione di Vezzoli è dunque da ricercarsi nel dialogo tra passato e presente, tra le opere del museo e le sue creazioni, tra i miti di epoche lontane mai dimenticate e le star dei giorni nostri – attori, cantanti, modelle, politici.

Vezzoli è il quarto ospite invitato a curare una mostra tematica a Museion, ma è il primo artista a partecipare con una mostra dedicata all’interno del progetto. Infatti, gli spazi del quarto piano ospitano per la prima volta le sue sculture, caratterizzate dall’essere reperti antichi su cui l’artista è intervenuto in maniera giocosa, dando forma a rielaborazioni irriverenti della tradizione classica romana del ritratto. Perché, come ha detto Letizia Ragaglia, direttrice di Museion “Per Francesco Vezzoli non si tratta di scegliere tra una modalità canonica e una modalità eccentrica di narrare la storia dell’arte, ma piuttosto di aprirsi a una molteplicità di mondi e storie dell’arte, in una dialettica continua.”

@benedettabodo

Museo Museion. Francesco Vezzoli

30 gennaio – 16 maggio 2016

Museion, Museo d’arte Moderna e Contemporanea di Bolzano

http://www.museion.it/2016/11/francesco-vezzoli-museo-museion/

ARTICOLI CORRELATI

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA