spot_img

Ucraina, in Danimarca referendum per partecipare alla politica di sicurezza e difesa comune europea


L’invasione russa spinge Copenhagen a un cambiamento importante nel suo assetto strategico difensivo e ad aumentare la spesa militare al 2% del Pil entro il 2033

L’invasione russa spinge Copenhagen a un cambiamento importante nel suo assetto strategico difensivo e ad aumentare la spesa militare al 2% del Pil entro il 2033

Il prossimo primo giugno sarà un giorno storico per la Danimarca, data che vedrà i cittadini del Paese nordico partecipare a un referendum importantissimo per le vicende europee e di difesa collettiva. Infatti, il Governo della Prima Ministra Mette Frederiksen ha annunciato la chiamata alle urne per decidere se Copenhagen dovrà partecipare, o meno, alla Politica di Sicurezza e Difesa Comune dell’Ue.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Israele/Libano: sull’orlo della guerra

Le sfide del nuovo mandato del Presidente Ramaphosa

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo