spot_img

Israele, il mondo cristiano lamenta fenomeni di discriminazione religiosa


Le chiese cristiane denunciano episodi di discriminazione nei confronti delle comunità cristiane da parte di quella ebraica. Pesa anche la decisione del Governo di impedire l’ingresso nel Paese ai pellegrini cristiani per contenere la pandemia

Nello del Gatto Nello del Gatto
[GERUSALEMME] Corrispondente per diverse testate, dopo 6 anni in India e 5 in Cina per Ansa. Autore e conduttore di Radio 3, è esperto di Asia e Medio Oriente.

Le chiese cristiane denunciano episodi di discriminazione nei confronti delle comunità cristiane da parte di quella ebraica. Pesa anche la decisione del Governo di impedire l’ingresso nel Paese ai pellegrini cristiani per contenere la pandemia

I capi delle chiese cristiane di Gerusalemme sono preoccupati per l’aumento degli episodi di discriminazione nei confronti delle diverse comunità cristiane, da parte di quella ebraica. È quanto hanno scritto, nero su bianco, in una denuncia pubblica, i patriarchi della chiesa latina, di quella ortodossa e armena in testa.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Notizie dall’Asia: Hong Kong, Cina, Giappone, Taiwan

Il sorprendente eroismo della Lituania

Kabul sbarca in Europa