spot_img

Dopo L’Avana, per gli Usa è l’ora del disgelo con l’Iran. Ma a Teheran torna la censura del movimento riformista


Dopo la storica distensione nelle relazioni tra Stati Uniti e Cuba, nel 2015 potrebbe toccare all'Iran. Sebbene i colloqui per la fine delle sanzioni internazionali sul programma nucleare siano ripresi solo in questi giorni, in seguito al rinvio a giugno, deciso lo scorso 24 novembre a Vienna, sia Washington sia Teheran puntano al riavvicinamento dopo trent'anni di tensioni.

Dopo la storica distensione nelle relazioni tra Stati Uniti e Cuba, nel 2015 potrebbe toccare all’Iran. Sebbene i colloqui per la fine delle sanzioni internazionali sul programma nucleare siano ripresi solo in questi giorni, in seguito al rinvio a giugno, deciso lo scorso 24 novembre a Vienna, sia Washington sia Teheran puntano al riavvicinamento dopo trent’anni di tensioni.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania