EN

eastwest challenge banner leaderboard

DOSSIER – Jihadismo pop

Indietro

Con metodo e intenzione, decine di migliaia di vite civili vengono sistematicamente incenerite da anni e anni, attraverso atti di una guerra non dichiarata ma direttamente operata sui facili campi di battaglia del Medio Oriente e dell’Asia centrale: Iraq, una media di 15mila vittime l’anno; Pakistan, una media di 4mila vittime l’anno.

Sono solo due esempi di Paesi, dove i mercenari qualunquisti – che si autodefiniscono jihadisti – esercitano la loro violenza, che ha lo scopo principale di garantire la propria sopravvivenza, come tribù, come organizzazioni, come Stati. Carne da spettacolo, quella di nazionalità occidentale, carne da macello, quella di nazionalità mediorientale. The show must go on, sulla falsariga di una macabra rincorsa al marketing della violenza, che finisce col catalizzare adepti da ogni parte del mondo, a buon mercato.

Per continuare a leggere, acquista il pdf del numero.

Per abbonarti, visita la nostra pagina abbonamenti.

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA