spot_img

Dove ha sbagliato l’America?


Un trentennio a guida americana, dalla vittoria della Guerra Fredda al ridimensionamento di oggi, esemplificato dal ritiro dall’Afghanistan indomato

Mattia Diletti Mattia Diletti
[ROMA] Insegna Scienza della Politica a La Sapienza. Ha curato "Radicali, all’azione! Organizzare i senza-potere" di Saul Alinsky (con Alessandro Coppola, Ed. dell’Asino).

Un trentennio a guida americana, dalla vittoria della Guerra Fredda al ridimensionamento di oggi, esemplificato dal ritiro dall’Afghanistan indomato

Potrebbe essere una domanda banalissima, in fondo, quella da porsi. Cosa è andato storto? Dove hanno sbagliato gli Stati Uniti? Perché il mondo non assomiglia a quello che gli americani avevano immaginato, e di riflesso gli europei, dopo la fine della Guerra fredda?

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Nato, un ruolo per l’Italia

Climate change: le diverse policy ambientali