spot_img

Draghi e Papa Francesco sui migranti: non una minaccia, ma una risorsa


Il peccato più grande è abituarsi ai naufragi nel Mediterraneo così come ai morti di freddo al confine tra Polonia e Bielorussia, ripete il Papa a Cipro. Draghi: serve un coinvolgimento maggiore di tutti i Paesi europei

Gerardo Pelosi Gerardo Pelosi
Inviato de Il sole 24 ore dal 1990.

Il peccato più grande è abituarsi ai naufragi nel Mediterraneo così come ai morti di freddo al confine tra Polonia e Bielorussia, ripete il Papa a Cipro. Draghi: serve un coinvolgimento maggiore di tutti i Paesi europei

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img