spot_img

Il metodo Draghi


Mario Draghi si muove all’interno di un mandato preciso, quello che gli ha tracciato il Presidente Mattarella, e a esso si atterrà

Danilo Taino Danilo Taino
Corrispondente ed editorialista del Corriere della Sera. Scrive su temi internazionali e di economia. È membro del Comitato scientifico di eastwest.

Mario Draghi si muove all’interno di un mandato preciso, quello che gli ha tracciato il Presidente Mattarella, e a esso si atterrà

Il Primo Ministro italiano Mario Draghi durante una visita a un centro di vaccinazione di massa all’aeroporto di Fiumicino vicino a Roma, Italia, 12 marzo 2021. REUTERS/Guglielmo Mangiapane

Mario Draghi è piuttosto unico. Dice di non avere mai pensato di essere il migliore, nemmeno quando era a scuola, a Roma. E infatti non è questo il problema. È che l’uomo ha una sua unicità all’interno dell’establishment italiano: un rigore nella forma che diventa contenuto esso stesso, la competenza sopra la convenienza, la comprensione dei meccanismi del potere da usare per raggiungere obiettivi. E, forse soprattutto, la chiarezza nel leggere la realtà e la lucidità su cosa fare e su come farlo. Si può naturalmente non essere d’accordo con le sue scelte. Ma oggi, di fronte alla chiamata a presidente del Consiglio come “Italian of last resort”, uomo di ultima istanza, la sua unicità di carattere, nel senso pieno del termine, è evidente a tutti.

Whatever it Takes

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Ue, essere o non essere una Unione?

Gli Stati Uniti tornano a parlare di UFO

L’Europa federale