Un libro per sopravvivere a Srebrenica

Un diario di viaggio alla ricerca di una normalità perduta. La scrittrice Elvira Mujcic, croata e musulmana, aveva 12 anni ai tempi del genocidio. In un libro che lei stesso definisce “viaggio-terapia” racconta l’orrore della guerra in maniera ironica, intelligente, non banale e non retorica. E a proposito dei molti cliché che ancora oggi circolano sulla ex Jugoslavia...



Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA