Una dittatura lunga cinquant’anni

Cinquanta milioni di birmani sono prigionieri di un regime dittatoriale. Il Premio Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi, agli arresti domiciliari da circa vent'anni, è di nuovo sotto processo. Il giornalista Alan Clements spiega in un libro, La mia Birmania, la difficile situazione di un Paese la cui storia è sempre stata caratterizzata dall'oppressione e che oggi, attraverso la strada della nonviolenza, si sta imponendo all'attenzione del mondo.

 

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA