Sakamoto, l’ultimo visionario

Compositore, musicista, produttore, attore, ambientalista e pacifista, nel suo sito Ryuichi Sakamoto viene definito un uomo rinascimentale del Giappone contemporaneo. Le parole per descriverlo si sprecano e sono spesso in contraddizione fra loro: minimale e sperimentale, primitivo e raffinato, critico e fatalista, melodico e attratto dal rumore, sorgente viva al contempo di felicità e malinconia. In questa intervista   esclusiva Sakamoto parla della sua musica ma anche di politica, di costume e di ecologia.

 

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA