Cartoline da Tripoli

A concludere affari d’oro sono rimasti in pratica solo i cambiavalute in nero, che lavorano più o meno alla luce del sole, offrendo tassi molto allettanti rispetto al cambio ufficiale, grazie ai tanti connazionali – sono già 250mila – che lasciano ormai la città per andarsene all’estero, soprattuttoin Tunisia.

 

ARTICOLI CORRELATI

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA